Ufficio rosa e grigio

Nelle ultime settimane mi sto occupando della sistemazione di una stanza non utilizzata della casa con il progetto di ricavarci il mio ufficio. A dirla tutta, la usiamo molto per gli usi più disparati: ci stendiamo, ci stiriamo, ci facciamo dormire gli ospiti e in generale di ammassiamo tutto ciò che non sappiamo dove mettere. Tutte queste utilissimi funzioni vanno mantenute, ma l’idea è di cambiarne l’arredamento e le finiture in modo che diventi il mio studio e all’occorrenza la stanza per gli ospiti.

Mi sono quindi messa alla ricerca di ispirazione. Prima di tutto, ho scelto la palette di colori: un rosa chiaro e polveroso, quasi antico, e un grigio tortora, accompagnati da tocchi dorati.

Ufficio rosa e grigio

Ufficio rosa e grigio
Ph. Oh Eight To Nine
Ufficio rosa e grigio
Ph. Gigi New York
Ufficio rosa e grigio
Ph. Studio Oink

Lo stile è quello che prediligo ormai da anni e ho cercato di dare a tutta la casa: un mix tra vecchio e nuovo, vintage e nordico, femminile e moderno, delicato e di carattere. Accosterò pezzi di arredamento antico e di recupero, come la scrivania – un vecchio scrittoio in legno dello studio di mio nonno, e le mensole – realizzate con assi di legno grezze di recupero, ad altri elementi nuovi, come gli scaffali e il divano letto.

Ufficio grigio e rosa
Ph: Lina Östling
Ufficio rosa e grigio
Ph. Nordic Design
Ufficio grigio e rosa
Ph. North Fashion

Bellissima l’idea di posizionare la scrivania davanti alla finestra, soprattutto se si apre su un giardino. Basterebbe guardare dritto per riposare lo sguardo osservando la luce che cambia, gli alberi e gli uccellini. La mia stanza dà sul giardino ma essendo la finestra una porta finestra non potrò seguire questa disposizione. Cercherò comunque continua ispirazione circondandomi di belle immagini e oggetti cari, che appenderò a una semplice bacheca di fil di ferro da attaccare sopra la scrivania.

Ufficio rosa e grigio
Ph. Interior Junkie
Ufficio rosa e grigio
Ph. Coco Kelley

Ultimamente sono stata contagiata anch’io dalla moda del velluto. Assolutamente no per quanto riguarda l’abbigliamento (o per lo meno, non ancora!), ma sarei felicissima di trovare una poltroncina dalle linee classiche in velluto rosa. Magari da un rigattiere o a un mercato delle pulci, per ridare vita a un oggetto ormai abbandonato.

Ufficio rosa e grigio
Ph. They All Hate Us

Visto che la stanza ha i soffitti molto alti, mi piacerebbe costruire una libreria che occupi parte della parete e che prosegua sopra la porta, fino al soffitto. Potrei usarla sia per i libri, ma anche per scatole piene di documenti, cancelleria, risme di carta e altre cose da non lasciare in bella vista.

Ufficio rosa e grigio
Ph. Dust Jacket

Sulla scrivania invece terrò tutto in ordine usando delle vecchie cassettine di legno abbinate a dei cestini in metallo dorato. Trovo vincente l’accostamento tra il calore del legno grezzo e del freddo del metallo!

Ufficio rosa e grigio
Ph. Cox + Cox
Ufficio grigio e rosa
Ph. Maisons du Monde

Infine, ho trovato delizioso questo progetto di fai da te: basta una semplice mensola – come quelle che si trovano a pochi euro da Ikea o al Brico, e della vernice. Bellissimo per dare vita a un angolo morto che non si può sfruttare in profondità!

Ufficio rosa e grigio
Ph. Kar Wey

A presto!

Firma Giulia

0
Share
Fleux Concept Store Parigi
,

Ecco l’ultimo indirizzo da non perdere per un pomeriggio di shopping nel Marais.

Dopo Mona Market e Merci, oggi ti porto da Fleux, un concept store paradisiaco per gli amanti dello stile nordico. A dir la verità i negozi sono ben quattro, uno accanto all’altro: tre dedicati alla decorazione d’interni, all’oggettistica e agli accessori e uno specializzato in arredo e illuminazione.

Come dicevo, lo stile di Fleux è spiccatamente scandinavo, infatti puoi trovare Normann Copenhagen, Ferm Living, House Doctor, Muuto e tanti altri brand più o meno conosciuti per questo stile. Bellissima la sua selezione di oggetti per la tavola, perfetta anche per trovare idee regalo sfiziose a budget contenuto.

Anche Fleux ha uno shop online, ma purtroppo sembra che non vi vengano estesi i saldi che invece erano presenti in negozio…

Come sempre ti lascio con qualche foto, questa volta direttamente di Fleux perché dopo una lunga giornata di foto, sono stata abbandonata sul più bello dalla batteria!

Questo era l’ultimo dei miei 3 concept store preferiti di Parigi, spero ti siano piaciuti. Tornerò a brevissimo con altri posticini deliziosi per pranzi e cene speciali.

A presto!

Firma Giulia

0
Share
Merci Concept Store Parigi
,

Rieccomi con la seconda puntata dei miei 3 concept store preferiti di Parigi. Dopo il Mona Market, oggi ti porto da Merci, forse il più famoso concept store della Ville Lumière.

Anche lui nel cuore del Marais, Merci non è solo un negozio, ma anche un cafè/ristorante/libreria dove fare un brunch, un pranzo leggero o bere una tazza di tè leggendo un libro. In questo enorme spazio industriale, una volta una fabbrica di tessuti, ti perderai tra abbigliamento, accessori, libri, arredamento e complementi, oggetti bizzarri di ogni genere e di ogni prezzo. Tutto ciò che è di tendenza, da Merci si trova.

La prima buona notizia è che ha un reparto molto fornito anche da uomo, quindi se vai accompagnata non farai soffrire troppo il povero ometto di turno.

La seconda buona notizia è che vende anche online, e ora ci sono i saldi…

Ti lascio con qualche foto, buona visione e buono shopping!

A presto con l’ultimo negozio del cuore di Parigi!

Firma Giulia

0
Share
Mona Market Concept Store Parigi
,

Ah, Paris…

Come diceva la canzone di quel vecchio musical di Broadway “Follies”:

New York has neon, Berlin has bars, but ah! Paris!
Shanghai has silk and Madrid guitars. But ah! Paris!
In Cairo you find bizarre bazaars. In London “pip! pip!” you sip tea.
But when it comes to love, none of the above compares, compris?

Sì, insomma, nessuna città batte Parigi in fatto di romanticismo. E anche di shopping, aggiungo io.

Ecco perché ho pensato di raccontarti quali sono i miei 3 concept store preferiti, così se non li conosci e ti capita di fare una vacanzina a Parigi, sai quali sono alcuni indirizzi assolutamente da non perdere! Non a casa tutti e tre sono nel Marais, uno dei miei quartieri preferiti, insieme a Saint-Germain-Des-Prés.

Dimentica le grandi catene e i boulevard trafficati, divertiti a gironzolare senza una meta tra le viette di questo quartiere magico, pieno zeppo di botteghe, atelier, negozi indipendenti e cafè. Ognuno con il proprio inconfondibile stile, perfetti nella propria semplicità o ecletticità. Questa è secondo me la Parigi più autentica, che entra nel cuore e dà dipendenza.

Il mio preferito è Mona Market, un concept store dall’animo gipsy e romantico. Ti sentirai a casa, infatti alcuni spazi di questo enorme negozio sono arredati davvero come angoli di casa, con tanto di angolo cucina e bagno. Che tu sia in cerca di un oggetto unico per la tua casa, un profumo, un’idea regalo, un bijoux o una corona di fiori, o anche solo di ispirazione, questo è il posto giusto. Deliziosa anche la zona dedicata ai più piccoli al piano superiore.

Ti lascio con qualche foto, pronta a sognare?

Mona Market Concept Store Parigi

Purtroppo questo è l’unico dei tre negozi che ti propongo che non ha uno shop online, ma sfoglia il suo profilo Instagram per una dose quotidiana di ispirazione.

A presto con altri due concept store del cuore a Parigi!

Firma Giulia

0
Share
Shop online vintage

Se mi segui da un po’ ormai saprai quanto io ami il vintage, il brocante e tutto ciò che proviene da epoche passate. Adoro scovare la bellezza degli oggetti arrugginiti e abbandonati, reinventarli, ridargli qualcosa da raccontare e introdurli nella mia vita quotidiana. Una tavola semplice acquista nuovo fascino se serviamo la torta in un antico piattino da tè scompagnato, un vecchio setaccio può diventare un’originale mensola per un vasetto o una candela, una zuppiera fa bella mostra di sè in bagno piena di saponi o lavette, una teiera sbeccata è perfetta come vaso per i fiori. E potrei continuare in eterno.

Se come me sei appassionata di antiquariato, ti sarai però accorta quanto sia diventato difficile fare buoni affari, ora che questa moda dilaga e chiunque tenta di vendere mobili pieni di tarli e oggetti senza valore a peso d’oro. I mercatini o gli svuota soffitte restano i miei luoghi prediletti, ma è innegabile che serva tantissimo tempo per scovare qualcosa di buono.

Sono quindi stata felicissima quando, qualche settimana fa, un po’ per caso, ho scoperto un nuovo shop online dedicato al vintage: HeyFoo. HeyFoo è il paese delle meraviglie! Centinaia di oggetti per la tavola e la decorazione, a prezzi onestissimi, con fotografie bellissime e spiegazioni esaustive.

Shop online vintage
Ph. HeyFoo
Shop online vintage
Ph. HeyFoo

I miei preferiti sono ovviamente gli articoli per la tavola. C’è una selezione di coppe, alzatine, piatti e bicchieri da perdere la testa. Ma troverai anche piccoli mobili, lampade, scatole, bijoux… Non sono deliziosi questi orecchini in cristallo? Volevo acquistarli poi all’ultimo mi sono dimenticata di aggiungerli al carrello e mi sto ancora mangiando le mani.

Shop online vintage
Ph. HeyFoo

Per il mio primo ordine, ho scelto un piatto sui toni dell’azzurro da aggiungere alla mia collezione e un rotolo di carta da parati. Ultimamente ho la fissa della carta da parati, ne ho trovati diversi pezzi che ho incorniciato e appeso in salotto tra quadri e fotografie. Il pacco è arrivato in tempi record, imballato benissimo e con un biglietto di ringraziamento di Sara, una delle due fondatrici di HeyFoo. I dettagli che fanno la differenza.

Shop online vintage
Ph. HeyFoo

Consigliatissimo! Se non conoscevi già questo sito, spero di averti dato una buona idea.

A presto!

Firma Giulia

0
Share
Idea regalo: i miei libri di cucina preferiti
,

Un libro è un classico quando si parla di idee regalo. Per questo Natale però ho pensato di consigliarti alcuni libri speciali: i miei libri di cucina preferiti. In realtà nessuno di questi è “solo” un libro di ricette. Sono libri preziosi, con fotografie splendide, racconti dolcissimi e consigli di stile. Sono libri da conservare in bella vista e sfogliare ogni volta che si ha bisogno di ispirazione o anche solo di coccolarsi con un po’ di bellezza.

La mia cucina in campagna, Mimi Thorisson

Questo ancora prima di un libro di cucina è un libro di fotografia. Fotografie meravigliose, di un mondo antico e magico dove il tempo scorre placido in armonia con le stagioni, tra poderi di edera e mattoni nella campagna francese, lunghe tavolate sotto gli alberi, frutta raccolta in vecchi cesti di vimini, campi di fiori e ricette tradizionali preparate in affascinanti cucine in pietra.

Piacerà: a chi si trasferirebbe domani in Provenza.

Idea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferiti

Quello che piace a Irene, Irene Berni

Ancora prima di conoscere Irene, ho imparato a conoscere il suo Valdirose, il suo splendido B&B alle porte di Firenze. Non c’è volta che mi compaia sotto gli occhi una sua foto, che non ne riconosca l’autrice. Il suo tocco è inconfondibile e ne ho avuto la conferma quando finalmente ho soggiornato da lei. Irene racconta con le sue atmosfere sognanti ciò che le parole mai saprebbero fare. Nel suo libro ci sono poche parole, ma è racchiuso tutto quello che le piace e che ci dona: ricette semplici della mamma, consigli per impacchettare piccoli regali o per apparecchiare la tavola.

Piacerà: a chi scova bellezza nelle piccole cose.

Idea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferitiquello-che-piace-a-irene_05

Fragole a merenda, Sabrine d’Aubergine

Questo non è solo un libro di ricette, è un libro di racconti che scaldano il cuore. Scorci di un’infanzia felice che tutti ricordiamo con dolcezza e malinconia, passati in cucina con la mamma o in cortile a giocare con gli amichetti. Le ricette di Sabrine sono quelle della nonna, semplici e confortevoli come un abbraccio in inverno. Per farle non servono planetarie o attrezzi moderni, solo amore, pazienza e un po’ di olio di gomito.

Piacerà: a chi mancano i pomeriggi in cucina con la nonna.

Idea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferiti

Merry Christmas, Csaba della Zorza

Dalle ricette alla decorazione della tavola, dai regali alla musica, ogni dettaglio di stile è pensato per organizzare un meraviglioso Natale. Questo sicuramente è il libro più classico tra quelli che ti propongo, dove abbandoniamo per un attimo un’atmosfera casalinga informale e semplice, per farci guidare da Csaba in un mondo sofisticato e raffinato dove nulla è lasciato al caso.

Piacerà: a chi si sente una piccola Bree Van de Kamp.

Idea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferitiIdea regalo: i miei libri di cucina preferiti

Sia Irene che Sabrine hanno da pochissimo pubblicato i loro nuovi libri: rispettivamente “I doni di Irene” e “Finalmente Natale!”. Come vedi dalla foto di copertina fanno già parte della mia collezione. Pur non avendo ancora avuto il tempo di leggerli, li ho già sfogliati brevemente e mi sembrano meravigliosi. Scegli tu se indirizzarti verso gli ultimi usciti o i primi “classici”. In ogni caso non sbaglierai.

A presto!

Firma Giulia

2
Share
White Pumpkins Fall Decor Ideas
,

Ammetto che l’autunno non è una stagione che amo molto. Il freddo mi coglie sempre impreparata e ci metto un po’ a smettere di battere i denti ogni volta che una folata fredda mi sfiora, odio fare il cambio degli armadi e le giornate che si accorciano. Anche i colori autunnali non sono molto in sintonia con quelli di casa mia. Bellissimi in natura, ma l’arancione mi piace vederlo nel bosco, non in mezzo alle 50 sfumature di bianco di casa.

Se anche tu sei amante dei toni neutri ma non vuoi rinunciare a un decor a tema autunnale, prova a dipingere le zucche! È più semplice di quello che sembra, occorre solo procurarsi qualche zucca e un po’ di colori acrilici.

White Pumpkins Fall Decor Ideas

Per le zucche hai due opzioni:

  1. Puoi usare delle zucche vere di varie misure, in questo periodo si trovano in tutti i mercati e sono piuttosto economiche, soprattutto quelle decorative non commestibili. Per contro, dovrai farle seccare prima di dipingerle e questo è un procedimento un po’ lungo: ci vogliono diversi mesi e bisogna stare attenti a non farle marcire durante il processo. Però spesso quelle decorative vengono vendute già secche, prova a chiedere quando le acquisti.
  2. Altrimenti, puoi comprare le orride zucche di plastica arancioni che trovi su Amazon o nei megastore cinesi. Ovviamente non c’è il rischio che deperiscano, ma per contro sono molto meno economiche e realistiche di quelle vere.

Io ho utilizzato delle zucche vere che ho trovato da Orticolario già secche. Le ho semplicemente dipinte con un mix di colori acrilici che avevo in casa. Non le volevo completamente bianche, quindi ho creato un bianco ghiaccio (una puntina di blu e una di rosa nel bianco), un verde salvia chiarissimo (una puntina di verde, una di blu e una di marrone nel bianco) e un rosa cipria (una puntina di rosa e una di marrone nel bianco). Fai i tuoi mix finché non trovi il colore che preferisci e vai di pennello!

Una volta asciutte, puoi usarle in un’infinità di modi. Eccoti qualche idea…

Trovo bellissimo utilizzarle in un centrotavola, accostate a rami, stralci di verde, candele e fiori come le ortensie secche. Semplicemente appoggiate sul tavolo, su una mensola o sul ripiano del camino – se si è così fortunati da averne uno! – regalano un’atmosfera autunnale chic ma non eccessiva.

White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Tone On Tone
White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Sand & Sisal
White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. French Country Cottage

Mi piacciono molto anche disposte in modo quasi casuale dentro a vecchie cassettine di legno. I mercatini delle pulci sono sempre un ottimo posto dove trovarne a poco prezzo. Piccolo consiglio: prima di buttare i vecchi mobili sgangherati della nonna che non hai voglia di rinnovare, conservane i cassetti. Saranno deliziosi come contenitori per questo genere di creazioni!

White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Molly One
White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Craftberry Bush

Anche i cesti di vimini sono perfetti per questo scopo. Io in casa ne ho un po’ ovunque e li faccio girare a seconda degli utilizzi: porta vasi di piante, coperte, rotoli di carta igienica, riviste…

White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Craftberry Bush
White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Liz Marie

Un’altra idea deliziosa è usare le zucche come supporto per una scritta calligrafica. Una volta che la zucca è ben asciutta, basterà un pennarello indelebile e la mano ferma per personalizzare la nostra creazione.

White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Just Destiny
White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Aka Design

Senza voler strafare, un mix di zucche di varia grandezza sarà splendido anche solo appoggiato su un vaso alto o su una bella sedia all’ingresso di casa.

White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Thistlewood Farm
White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. I Heart Shabby Chic

Oppure disposte su un mobile basso, circondate da un filo di lucine

White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. 79 Ideas

Infine, per una cena importante, perché non usare le zucche più piccole come segnaposto? Potremmo anche decidere di scriver sopra ad ognuna il nome degli ospiti, così che a fine serata possano poi tenerle come ricordo. Trovo che sia un’idea deliziosa anche per un matrimonio invernale!

White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. Home Stories A to Z
White Pumpkins Fall Decor Ideas
Ph. BKB & Co.

Spero di averti dato qualche spunto interessante per decorare la tua casa questo autunno.

Se ti piacciono le zucche come elemento di arredo, guarda anche queste lanterne fatte di zucche.

A presto!

Firma Giulia

0
Share
Come seccare le ortensie
,

Ogni anno capisco di essermi arresa all’autunno quando mi metto a seccare le ortensie. Mi aggrappo ai colori e alla luce dell’estate, facendo fagotto di quel poco che ne resta, come una riserva preziosa che mi traghetterà fino alla prossima primavera.

In realtà i fiori secchi non mi piacciono granché. Le ortensie però sono tra i pochi fiori che trovo meravigliosi sia freschi che essiccati. Anzi, forse da secche sono ancora più eleganti, quell’impallidire appena dei suoi colori vivaci, mantenendo la voluttuosità delle forme.

È davvero facile seccare le ortensie, bastano un po’ d’acqua e di spago. Dopo un paio di settimane saranno pronte per decorare casa. A me piace disporle intere in piccoli vasi di vetro, accostando colori diversi, oppure utilizzando i singoli fiorellini – magari ricavati dai mazzi meno belli – per chiudere i pacchi regalo.

Come seccare le ortensie

Occorrente

Mazzi di ortensie

Vasetti

Acqua

Spago

Procedimento

Raccogli le ortensie quando sono in piena fioritura: i fiori saranno tutti ben aperti ma non ancora appassiti. Non devono essere macchiati o stropicciati.

Taglia il fusto in diagonale con delle forbici affilate. La lunghezza dipende da ciò che vuoi farne.

Elimina le foglie e le eventuali gemme.

Lascia le ortensie in poca acqua (circa 5 cm) per qualche giorno. Dopo 4/5 dovrebbero averla assorbita tutta. A questo punto, legale con un po’ di spago a testa in giù e lasciale riposare in una stanza fresca.

Quando sono perfettamente seccate, sono pronte per essere usate da sole e in composizione ad altri fiori secchi!

Come seccare le ortensie
Come seccare le ortensie
Come seccare le ortensie
Come seccare le ortensie

A presto!

Firma Giulia

0
Share

Nel post precedente ti ho raccontato quali sono i miei 5 negozi Etsy preferiti per l’home decor. Oggi invece ti presento la mia top 5 in fatto di beauty, fashion e stationery.

Il primo è La mia casa nel vento, il negozietto di Maria, una dolcissima ragazza calabrese che studia e produce profumi e articoli per il corpo ispirandosi alla natura selvaggia e meravigliosa che la circonda. Utilizza solo oli essenziali botanici, burri e oli vegetali. A parte le foto che fanno sognare ad occhi aperti, la descrizione di un suo profumo è così chiara che sembra di annusarlo! Una vera esperienza multisensoriale davanti al pc. Se anche tu detesti trovarti in mezzo a persone che hanno tutte lo stesso profumo, una creazione di Maria sarà un auto-regalo bellissimo. E poi, i cofanetti vintage dove sono racchiusi i profumi solidi sono uno degli accessori più chic che posso immaginare!

Negozi Etsy preferiti
Ph. La Mia Casa Nel Vento

Italiana anche Sara, l’anima di Aspettaevedrai, che nei suoi gioielli sposa forme moderne a materiali vintage e di recupero: porcellane inglesi, pizzi antichi, vetri rotti. Ho acquistato per la prima volta da lei una collana per mia madre, ci è piaciuta talmente tanto che pochi giorni dopo insieme a zie e amiche abbiamo ordinato altre 4 collane! Con un suo ciondolo al collo anche la maglietta più semplice prende vita, come se quel pezzo di piatto ci ringraziasse per averlo salvato dall’oblio, regalandoci fascino ed eleganza. Adoro circondarmi di oggetti antichi, impregnati di storia e mistero. Credo che agli occhi di chi li sa guardare abbiano tanto da raccontare, come in un incantesimo. Ecco, credo che anche i gioielli di Sara siano un po’ magici.

Negozi Etsy preferiti
Ph. Aspettaevedrai

Sempre gioielli ma dal gusto decisamente più minimal quelli di Almost Done in oro argento e marmo. Se sei un’amante dello stile nordico che tanto sta spopolando in questo periodo, sicuramente li adorerai. Li trovo particolari ma allo stesso tempo aggraziati, perfetti anche per un look sobrio e delicato.

Negozi Etsy preferiti
Ph. Almost Done

Un altro negozio di accessori hand made che mi piace molto è Modernaked, un brand spagnolo che realizza zaini, borse e accessori vari utilizzando tessuti coloratissimi e pellami pregiati. I miei preferiti sono gli zainetti a righe o fiorellini, comodissimi per la spiaggia, l’università o per visitare una città.

Negozi Etsy preferiti
Ph. Moderante

Infine, una chicca per gli amanti della stationery: Letter Love Designs. Qui puoi ordinare la tua agenda – o qualsiasi altro articolo di cancelleria – in una delle grafiche di base meravigliose e coloratissime, e personalizzarla con il tuo nome. Bellissime e super chic per dare un po’ di bio alla vita da ufficio, ma anche come idea regalo. Per un’appassionata di cucina, cosa c’è di meglio di un libro di ricette con il proprio nome? E la carta da lettere? Un vero tocco di classe.

Negozi Etsy preferiti
Ph. Letter Love Designs

Anche per questo round è tutto, spero tu abbia trovato qualche spunto utile!

A presto!

Firma Giulia

0
Share
,

Quando si parla di fashion e home decor, le grandi catene, con i loro prezzi bassi, la scelta infinita e la comodità di acquisto, sono sempre una grande tentazione. Il rischio però è quello poi di essere tutte un po’ uguali, con gli stessi vestiti e le stesse case. Ovviamente anch’io acquisto tantissimo da Zara & Co, però ho imparato a personalizzare i pezzi “standard” che trovo nelle catene con pezzi artigianali unici e di alta qualità. Il servizio di piatti dell’Ikea diventa più “mio” se lo completo con delle tazze particolari o una tovaglia tinta a mano, un abitino di H&M meno basic se lo abbino a una collana fatta da un artigiano. Quindi, quando voglio fare un regalo a una persona speciale o cercare qualcosa di unico per me e la mia casa, Etsy è uno dei primi posti che esploro. È come partecipare a un enorme mercatino dell’artigianato, dove incontrare un’infinità di artigiani provenienti da tutto il mondo, con tutti i vantaggi però dello shopping online. Come ogni marketplace, è un po’ dispersivo e ci si può trovare davvero qualsiasi cosa, dall’oggetto bellissimo e ricercato a una sfilza di cose pacchiane e senza valore. Col tempo però ho individuato alcuni negozietti che sono delle vere chicche, inizio oggi con i miei preferiti per l’home decor!

Il primo è Waen, una bottega di artigiani di Instanbul. L’anima di Waen sono Murat e Asli, una coppia di sposi che creano bellissimi oggetti geometrici in vetro tagliato e saldato a mano con la tecnica Tiffany. Vasi, lampade, porta candele… I miei preferiti sono i box pentagonali, perfetti come originalissimi porta anelli nuziali e poi come terrarium per piccole succulente!

Negozi Etsy preferiti
Ph. Waen

Sempre dal gusto minimal e geometrico, Facto Lab, uno studio di Firenze che produce artigianalmente articoli di design in cemento marmo e calcestruzzo. Da amante delle piante grasse, come non includere tra i preferiti il trio di vasetti geometrici in cemento?

Negozi Etsy preferiti
Ph. Facto Lab

Dal sapore vintage e super colorato invece i lavori di Yvonne Ellen, una designer londinese che combina la porcellana più pregiata a illustrazioni ironiche e originali. Perfetti per dare brio a un servizio da tavola un po’ anonimo, ma anche come idea regalo. La coppia di tazze Mr & Mrs sarebbe deliziosa per una novella coppia di sposini!

Negozi Etsy preferiti
Ph. Yvonne Ellen

Coloratissimi anche gli articoli di Shade On Shape, un negozio polacco di vasi e vasetti in legno e ceramica dipinti. Adoro il contrasto tra il legno naturale e i colori pastello.

Negozi Etsy preferiti
Ph. Shade On Shape

Per finire, Cozy Linen, un negozio di bellissimi tessili per la casa in lino. Runner, tovaglioli, asciugamani, grembiuli e tanti colori polverosi come piacciono a me. Per essere in 100% lino questi articoli hanno prezzi davvero convenienti rispetto anche a tante grosse catene, quindi super consigliato!

Negozi Etsy preferiti
Ph. Cozy Linen

A presto con tanti altri posticini bellissimi!

Firma Giulia

 

0
Share