Fall in Love Wedding 2016

Lo scorso weekend, il 5 e 6 Novembre, si è tenuto Fall in Love, il primo evento dedicato al matrimonio creativo di Roma. La stupenda architettura industriale di Officine Farneto ha ospitato professionisti del settore, artisti, artigiani, special guest del mondo della cucina, della moda e del design per un weekend all’insegna della creatività e dell’amore.

Fall in Love Wedding 2016

Approfittando di qualche giorno di vacanza nella meravigliosa Roma insieme alla mia mamma (su Instagram trovi tante foto dei miei viaggetti) sono stata felicissima di essere invitata al pre opening dell’evento (che emozione!), per sbirciare in anteprima i bellissimi allestimenti della fiera.

Come orami saprai adoro tutto ciò che ha a che fare con il mondo del matrimonio non convenzionale, quindi potrai immaginare quanto fossi esaltata!

Lo spazio espositivo era organizzato in quattro percorsi tematici, ognuno corrispondente ai principali trend in fatto di wedding creativo:

Organico/Botanico

Protagonista è la natura con fiori, piante e foliage. Le sfumature del verde accostate a colori neutri come il bianco ma anche a materiali caldi come il legno e il kraft.

Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016

Geometrico/Nordico,

Il fascino del nord e la sua estetica minimalista dalle linee pulite e moderne caratterizza gli addobbi, le bomboniere e le wedding cake. Colori pastello, motivi geometrici e materiali come il legno e metallo creano il mix ideale.

Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016

Boho-chic/Gipsy,

Lo stile bohémien, connubio perfetto di idee dal sapore hippy e un po’ gitano. Un’ambientazione bucolica e campestre dai colori accesi e contrastanti, unita a un allestimento dal sapore orientale.

Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016

Vintage,

Un matrimonio anti-convenzionale con un’ambientazione ispirata a un’epoca suggestiva. Si spazia dal charleston anni 20 all’eleganza degli anni 50, dal rockabilly ai cotonatissimi anni 70.

Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016

Nelle aree esterne è stato servito il cocktail, sulle note della musica dal vivo delle Groove River, ed erano allestiti dei meravigliosi wedding truck.

Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016 Fall in Love Wedding 2016

Non sarebbe romanticissimo partire per un viaggio intorno al mondo con una di queste?

A presto!

Firma Giulia

2
Share
DIY tableau de mariage
,

Quando ho iniziato a organizzare il mio matrimonio sapevo che mi sarei voluta occupare di tanti elementi in prima persona, soprattutto di tutti i piccoli progetti di fai da te. I lavori manuali mi rilassano tantissimo, concentrarsi su ciò che si sta facendo con un pennello o un cacciavite permette di liberare la testa da pensieri più o meno nefasti che inevitabilmente accompagnano gli ultimi mesi di preparativi.

Se anche tu ami il fai da te e sogni per il tuo matrimonio un’atmosfera retrò e bucolica, segui questo tutorial facilissimo per realizzare un tableau de mariage bellissimo spendendo meno di 100€.

DIY tableau de mariage

Occorrente

Una cornice di 100×70 cm senza fondo e senza vetro (io me la sono fatta fare su misura da Leroy Merlin)

2 staffe reggi-mensola (anche queste le ho prese da Leroy Merlin)

10 metri di spago grosso (il mio l’ho trovato da Tiger)

Scotch di carta

70 mollettine di legno (acquistate su Amazon)

70 escord card di 6×10 cm

4 viti per attaccare le staffe alla cornice

Cacciavite

Sparapunti

Ovviamente queste sono indicazioni per un tableau adatto a un’ottantina di ospiti (le coppie sono sulla stessa card). Adattalo pure in proporzione alle tue esigenze.

Procedimento

Per prima cosa costruisci la struttura del tableau.

Inizia tendendo i fili di spago dove appenderai le escort cards. Ti consiglio di attaccare i pezzi di spago al retro della cornice prima con lo scotch di carta, così potrai aggiustarne la posizione facilmente. Solo quando sarai sicura che l’intreccio creato ti soddisfa, fissa lo spago con la sparapunti.

DIY tableau de mariage

Ora attacca i supporti alla cornice in modo che possa reggersi in piedi. Io ho usato solo 2 viti per ogni supporto per non rischiare di danneggiare il legno della cornice che, al contrario di quello di una mensola, è piuttosto fragile. Essendo molto leggera sono sufficienti due punti di fissaggio.

DIY-tableau-de-mariage_05

Il supporto è pronto!

Ora realizza le escort card.

Ti consiglio di scegliere una carta uguale a quella usata negli inviti e nel resto della cancelleria, in modo da dare continuità anche negli elementi del fai da te. Stesso discorso per il font: se negli inviti è stato usata la calligrafia, cerca di scegliere un font che gli somigli il più possibile; se invece è stato usato un font, chiedi qual è a chi ha disegnato gli inviti e procuratelo anche tu. Se è un font “classico” probabilmente l’hai già installato sul tuo pc. Se è un font a pagamento, ne puoi trovare un’ampissima gamma su Creative Market o My Fonts.

La carta usata nella nostra cancelleria è la Tintoretto Neve e il font che riprende la calligrafia degli inviti è Salt & Spices.

Realizza con il pc il contorno delle escort card poi inserisci dentro ad ognuna il nome dell’ospite e il numero di tavolo. Stampale e ritagliale lungo i contorni.

Se vuoi puoi utilizzare questo template stampabile che ho realizzato per te!

Fatto! Il giorno del matrimonio non resterà che appendere ai fili le escort card con le mollettine e decorare la cornice con una ghirlanda di fiori. Un bellissimo tableau de mariage bucolico e chic di cui andare super orgogliosa!

DIY tableau de mariageDIY tableau de mariage

Un’idea in più: dopo il matrimonio, ho tolto i supporti e riciclato la cornice come bacheca a cui appendere oggetti e ricordi del nostro grande giorno. Un fiore che avevo tra i capelli, l’etichetta delle bottiglie di Amarone che abbiamo regalato agli ospiti, una cannuccia della love potion che abbiamo servito fuori dalla chiesa, qualche foto, un paio di tag con i gusti dei confetti, il francobollo degli inviti…

L’ho appesa in casa e mi sembra davvero un bel ricordo!

DIY tableau de mariageDIY tableau de mariage

A presto!

Firma Giulia

2
Share
Matrimonio rosa azzurro Pantone

Ormai lo sanno anche i miei gatti che il colore, anzi i colori, dell’anno per questo 2016 sono il Rose Quartz e il Serenity. Per la prima volta, Pantone ha scelto l’accostamento di due tonalità – un rosa cipria con un sottotono pescato e un azzurro tenue che vira leggermente al pervinca.

Se per l’inverno appena passato questi colori pastello non erano molto sfruttabili, con l’arrivo della bella stagione è un tripudio di rosini e azzurrini nella moda, nell’home decor e nei matrimoni.

Pantone-Introducing-Color-of-the-Year-Rose-Quartz-Serenity-Banner

Personalmente adoro questi colori. Soprattutto il rosa, in tutte le sue declinazioni più tenui, è da sempre uno dei miei colori preferiti. Ma anche l’azzurro, quando si allontana dal classico azzurro baby, “sporcandosi” e raffreddandosi con il grigio, mi piace molto. In anticipo di quasi due anni, infatti, quando abbiamo battezzato i colori chiave del nostro matrimonio, abbiamo scelto il rosa cipria e l’azzurro polvere, in due tonalità che ricordano molto da vicino quelli di Pantone per il 2016:

Rosa-Cipria Azzurro-Polvere

Per noi scegliere questi due colori voleva dire non ritrovarli solo in elementi marginali come le partecipazioni o i nastrini delle bomboniere, ma volevamo che anche gli elementi più caratterizzanti fossero declinati nei nostri colori: i nostri abiti, l’apparecchiatura dei tavoli, i dolci, i fiori… Questo non perché fossimo ossessionati dalla palette coordinata a tutti i costi (infatti poi le tonalità di rosa e azzurro erano, ovviamente, tutte leggermente diverse tra loro), ma perché davvero non ci ritrovavamo nelle tradizionali proposte che vedevamo in giro.

Ammetto che è stata una ricerca difficile, non ce l’avrei mai fatta senza le idee e i contatti della mia cara Barbara, la nostra wedding planner dalle mille risorse. Ma il risultato mi fa ancora sognare e sono davvero orgogliosa di mostrare alcune delle foto che Giuli&Giordi hanno scattato della nostra favola in rosa cipria e azzurro polvere. E se anche tu come me hai dichiarato guerra al bianco e stai organizzando il tuo matrimonio, penso che troverai qualche spunto utile!

Prima di tutto, gli abiti.

Ancor prima di mettere piede nello splendido atelier dove ho poi acquistato il mio abito, sapevo che non sarebbe stata una missione facile. La maggior parte degli abiti che vedevo in giro non mi piacevano, trovavo ispirazione solo in modelli di designer d’oltreoceano che sono pressoché introvabili in Italia.

Incredibile come da Boutique Alba Donatella e Rossella mi abbiano inquadrata subito, riconoscendo l’abito giusto per me ancora prima che lo facessi io: un meraviglioso vestito di Iris Noble, una nuvola di tulle e pizzo in un tenuissimo rosa cipria. Il modello di partenza è stato stravolto e adattato in base alle mie richieste in modo impeccabile dalle sarte dell’atelier, traducendosi in un abito su misura solo per me.

Anche mio marito non riusciva a vedersi con i classici modelli di abito da sposo che trovava in giro, in quei tristi blu scuro, grigio o nero. Voleva un modello classico, ma in un colore un po’ meno serio e tradizionale. Alla fine, l’esatta tonalità di azzurro, perfettamente in palette, l’ha trovata tra gli abiti di Boss.

Matrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro Pantone

Per le damigelle, le scelta di avere tanti diversi modelli ma nello stesso identico tessuto e colore, sembrava portare inevitabilmente alla sartoria. Poi mi sono ricordata di J Crew, che fa un’infinità di abiti da cerimonia. Impossibile non trovare un modello adatto a ogni fisicità e gusto, ognuno declinato in tanti bellissimi colori. Noi abbiamo scelto il Soft Peach, un rosa pesca perfetto abbinato al mio abito.

Te lo stra-consiglio se sei alla ricerca di abiti coordinati, soprattutto se trovi un colore in saldo. Iscriviti alla newsletter, spesso arrivano codici sconto che si possono applicare anche ai prodotti già in saldo! I vestiti arrivano via FedEx dagli Stati Uniti in una settimana con una tariffa di spedizione flat (sui 15€) che include consegna tasse e dazi, in modo da non avere nessuna sorpresa alla dogana. Ovviamente resta il rischio di acquistare un vestito senza provarlo, ma chi è un minimo abituato allo shopping online non avrà grossi problemi, anche grazie alla grande varietà di taglie disponibili e alla size guide dettagliatissima.

Ma poi, quanto sono belle le mie damigelle?

Matrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro Pantone

Rosa e azzurro declinati anche nei fiori e nella calligrafia ad acquerello della magica Claudia di Mondo Mombo, che ha disegnato per noi la suite grafica composta da inviti, libretto messa e menu. Se vuoi un lavoro cucito interamente su di voi dai un’occhiata alle foto sulla sua pagina Facebook, è un’artista dalle mille abilità, oltre che da una pazienza infinita.

Tante sono le cose che amo del mio matrimonio, ma poche reggono il confronto con gli inviti. Mi vengono ancora gli occhi a cuoricino quando li guardo…

Matrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro Pantone

La calligrafia l’ho ripresa nelle insegne in legno antico che ho realizzato per guidare gli ospiti tra i vari spazi della location, nelle escort card del tableau de mariage che ho costruito con una cornice e nei tag dell’aperitivo e della sweet table.

Matrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro Pantone

Anche per la cena volevamo una nota di colore, che abbiamo ritrovato nelle tovaglie di Preludio. Questa è stata proprio una mossa furba, che ti consiglio se vuoi una tavola diversa dal solito, perché con una tovaglia colorata, anche un semplice servizio di piatti bianchi (normalmente fornito dal catering) prende vita. Nel catalogo di Preludio trovi davvero di tutto, dai servizi di piatti più moderni ai carretti rustici da usare nell’allestimento.

Ho passato con Barbara un pomeriggio nel loro show room a provare le diverse mise en place e sarei rimasta lì una settimana, troppo divertente per chi come me è fissata con l’apparecchiatura!

Matrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro Pantone

La costante di ogni elemento, ciò che ha fatto la differenza nella riuscita nel nostro matrimonio, sono i fiori. Il rosa e l’azzurro tornano anche nelle splendide composizioni di Sofia de Il Profumo dei Fiori. Non ci sono parole per spiegare la sua magia!

I suoi fiori lasciato a bocca aperta tutti, me per prima: dai fiori nei miei capelli, al mio bouquet, al cuscinetto porta fedi in muschio, alle composizioni per i tavoli…

Matrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro PantoneMatrimonio rosa azzurro Pantone

Questi sono i miei consigli, siti e fornitori che ci hanno permesso di declinare in quanti più elementi possibili i colori che avevamo scelto per il nostro matrimonio. Spero che tu abbia trovato qualche idea utile.

A parte il tema del colore, ci sarebbero diversi altri fornitori fantastici con cui ci siamo trovati benissimo e che consiglierei a tutti. Magari in una prossima puntata parlerò anche di loro!

A presto!

Firma Giulia

2
Share
Consigli di una sposa perfezionista per un matrimonio perfetto | Where Pretty Happens

Hai presente l’incredulità che si prova da piccoli quando per la prima volta vediamo i genitori piangere? Ecco, che al tuo matrimonio qualcosa non andrà come previsto è la più grande rivelazione dopo il fatto che anche i genitori sono umani e come tali sbagliano, si ammalano, piangono e fanno cose davvero incredibili. Una di quelle scoperte che inizialmente sconvolgono, ma che poi, una volta accettate, regalano quella serenità che solo la placida consapevolezza permette.

Ovviamente non è una cosa che ho imparato da sola. Non so quante volte me lo sono sentita ripetere dalla mia fatamadrina. Sì hai letto bene, una fatamadrina. No, non è quella di Cenerentola. La mia non ha trasformato zucche in carrozze ma ha le vesti moderne di una wedding planner con tanto di sito e fatamobile, ma compie comunque miracoli di tutto rispetto.

Come mi diceva sempre Barbara, la cosa più importante da portare a casa durante l’organizzazione del matrimonio e ancora di più nel grande giorno, è la serenità degli sposi. La serenità si vince quando realizzi che è stato fatto tutto nel migliore dei modi e che sei in buone mani. Da maniaca del controllo e perfezionista quale sono, è stato difficilissimo per me delegare, ma dalla mia esperienza (presente il famoso “senno di poi”?) nascono 5 consigli pratici che ti saranno molto utili se stai organizzando le tue nozze:

1. Assicurati di avere feeling con i fornitori.

Non importa quanto siano belli sito e portfolio. Se non scatta qualcosa di pancia e di cuore tra te e chi lavorerà per te nel realizzare il tuo sogno, non ti sentirai tranquilla, probabilmente gli trasmetterai insicurezza e inutili pressioni rischiando di compromettere il suo lavoro, ma soprattutto passerai mesi a domandarti “Avrò fatto la scelta giusta?”.

Per la mia esperienza, le figure più critiche sono quelle con le quali passerai più tempo il giorno del matrimonio: make up artist e fotografo. Ti assicuro che avere accanto qualcuno che ti stia simpatico e ti infonda calma e buonumore farà la differenza. Quindi il mio consiglio è di conoscere sempre di persona i tuoi potenziali fornitori, nulla è efficace come una chiacchierata vis à vis. Se proprio non è possibile, cerca almeno di organizzare una Skype call.

Discorso a parte per il wedding planner, in cima alla lista dei fornitori chiave. Se decidessi di assumerne uno, ti consiglio di fissare degli incontri – rigorosamente di persona – con almeno 3 o 4, gli approcci sono davvero diversi e fino a quando non inizi a toccarli con mano non puoi sapere quale ti si addice di più. Prepararti un elenco di punti da chiedere e poi prendi una decisione a mente fredda, dopo qualche giorno.

Consigli di una sposa perfezionista per un matrimonio perfetto | Where Pretty Happens
Ph. Giuli&Giordi

2. Non farti mettere fretta.

Sempre parlando di fornitori, potrebbe capitarti di incontrare professionisti poco seri che cercheranno di far lava su presunti tempi strettissimi, date affollatissime, valanghe di richieste, sconti irripetibili e altri nervi scoperti per scucirti un ingaggio senza lasciarti il tempo di valutare attentamente l’offerta. Non cadere in questa tentazione.

Se un fornitore è serio e ha davvero voglia di lavorare con te, perché vede delle potenzialità nel progetto che potrete realizzare insieme, ti lascerà qualche giorno per pensarci. Sarà il primo a farti un’offerta chiara, con il dettaglio di cosa è incluso e cosa no, e si renderà disponibile a rispondere ai tuoi dubbi. Il fatto che tu sceglierai proprio lui, non perché ha vinto una battaglia di prezzo, ma perché credi in lui, nell’unicità del suo lavoro e nel valore aggiunto che può darti, getterà le basi per una collaborazione di successo.

Consigli di una sposa perfezionista per un matrimonio perfetto | Where Pretty Happens
Ph. Giuli&Giordi

3. Fatti aiutare.

A meno che tu non abbia una mamma, una sorella o un’amica con alle spalle una grande esperienza di matrimoni e – ammesso ma non concesso – che abbiano voglia di aiutarti nell’organizzazione, ti consiglio con il cuore di assumere un wedding planner.

Se pensi che il costo di un servizio completo peserebbe troppo sul vostro budget, valuta l’ipotesi di investire una cifra ragionevolmente bassa almeno per un aiuto nel giorno del matrimonio. Ormai sono in tanti ad offrire il servizio di coordinamento solo per il grande giorno, ad un costo davvero accessibile.

Quel giorno ci saranno davvero tantissime decisioni da prendere all’ultimo secondo (ricorda: sicuramente qualcosa non andrà come previsto). Sarai troppo emozionata per prendere queste decisioni razionalmente, e anche se tu fossi una persona perfettamente calma e in grado di gestire lo stress, perché sprecare tempo prezioso a coordinare i fornitori, quando potresti dedicarlo a farti truccare con calma in compagnia delle amiche più care, o chiacchierando con i tuoi ospiti, o ballando con tuo marito?

Consigli di una sposa perfezionista per un matrimonio perfetto | Where Pretty Happens
Ph. Giuli&Giordi

4. Restringi il più possibile il numero di invitati.

Quel giorno volerà via in un attimo, le ore saranno minuti e quando la giornata sarà conclusa sarai allo stesso tempo stanchissima e incredula per la velocità con la quale sarà tutto finito. Avrai la sensazione di aver passato pochissimo tempo con ognuno dei tuoi ospiti, te lo assicuro. Probabilmente alcuni nemmeno ricorderai di averli visti.

Ma loro saranno lì per voi, alcuni avranno affrontato un viaggio lungo, solo perché vi vogliono bene e desiderano esservi vicini in un giorno di festa. Si meritano le vostre attenzioni, il vostro tempo, qualche minuto di chiacchiere con calma, senza che la sposa scappi dopo 5 secondi da un altro ospite come una trottola impazzita.

Se senti che alcune persone non sono abbastanza vicine al tuo cuore per dedicar loro del tempo di qualità il giorno del tuo matrimonio, allora perché invitarle?

Consigli di una sposa perfezionista per un matrimonio perfetto | Where Pretty Happens
Ph. Giuli&Giordi

5. Personalizza.

Una delle sensazioni più belle che ho del giorno del mio matrimonio è di essere circondata da dettagli che raccontino chi siamo io e mio marito, la nostra storia e il nostro amore. Come quando invitiamo a casa per la prima volta qualcuno e ci dice che la nostra casa “sa proprio di noi”. Quando fra trent’anni riguarderò le foto, ogni cosa mi ricorderà un aspetto speciale del nostro percorso insieme.

Il mio consiglio è di cercare di rendere vostro ogni dettaglio, fregandovene di quello che vorrebbe imporre la moda o la famiglia. Siete voi due, non c’è niente di strano in qualcosa che parla di voi. Parenti e amici vi conoscono, non importa se qualcosa non gli piacerà: semplicemente, se riconosceranno voi in quello che sceglierete, lo accetteranno.

Consigli di una sposa perfezionista per un matrimonio perfetto | Where Pretty Happens
Ph. Giuli&Giordi

 

Lo so che è difficile applicare al 100% questi consigli, io stessa non ci sono riuscita. Ma vivendo tutto sulla mia pelle, ho realizzato quanto facciano la differenza. La lezione più importante di tutte è che non cambierei mai un matrimonio utopisticamente perfetto con un matrimonio imperfetto ma che parli in ogni dettaglio di noi. Un matrimonio imperfettamente perfetto. Il nostro matrimonio. Eccolo qui:

A presto!

Firma Giulia

3
Share
The Love Affair

Il sogno ad occhi aperti, l’incanto, la curiosità, l’entusiasmo, l’allegria ingiustificata, sono caratteristiche che rendono i bambini degli esserini misteriosi e felici. Se anche da adulti riusciamo a trovare qualcosa che tiri fuori la nostra gioia infantile un po’ assopita, siamo davvero fortunati.

The Love Affair è un posto magico dove la Bellezza regna sovrana e dove è davvero facile lasciarsi contagiare dall’entusiasmo. TLA è la prima fiera italiana dedicata al matrimonio creativo, giunta quest’anno alla sua seconda edizione, che si è tenuta a Milano il 24 e 25 ottobre nella magica cornice delle Officine del Volo. A TLA si respira a pieni polmoni creatività e romanticismo, collaborazione e voglia di mettersi in gioco, tranquillità a allegria. Che poi, non a caso, sono anche le basi di un matrimonio perfetto.

TLA nasce dalle menti creative di Cristina di Giovanna – wedding planner di Le Jour du Oui, e Sofia Barozzi – flower designer de Il Profumo dei Fiori, che hanno saputo mixare con maestria atmosfere sognanti, workshop, sfilate di abiti da sposa, prove gratuite di make up, aperitivi e DJ set.

È davvero un evento unico nel suo genere per due importantissimi motivi – e lo dico da neo sposa: prima di tutto, gli sposi sono liberi di girovagare tra le esposizioni senza essere messi a disagio da fornitori invadenti e incalzanti che cercano di portarsi a casa un ingaggio facendo leva su presunti tempi strettissimi e condizioni economiche vantaggiosissime. Poi, TLA raccoglie trend innovativi davvero difficili da ritrovare nella maggior parte dei fornitori “tradizionali”. So per esperienza quanto possa essere frustrante aprire Pinterest e sognare ad occhi aperti davanti alle stupende fotografie dei matrimoni d’oltreoceano e poi scontrarsi con la difficoltà di trasportare quel gusto e quella freschezza qui da noi. TLA è il luogo giusto dove incontrare meravigliosi fornitori che possono davvero realizzare un matrimonio che parli degli sposi, di chi sono, di cosa amano, di cosa li rende unici. È questo il vero matrimonio dei sogni, no?

Io ho realizzato il mio il 5 settembre di quest’anno. All’edizione 2014 di The Love Affair, insieme alla mia meravigliosa wedding planner Barbara, ho raccolto un’infinità di ispirazioni, ma soprattutto ho incontrato alcuni dei fornitori con i quali abbiamo poi intrapreso il lungo cammino.

Perché sono tornata anche quest’anno, da neo sposa, ad una fiera dedicata ai matrimoni?

Beh, ma perché a The Love Affair accadono cose meravigliose!

Guardare per credere…

The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair The Love Affair

Per tutti i dettagli sugli espositori, visita il sito ufficiale dell’evento.

A presto!

Firma Giulia

0
Share