Ricetta insalata di pomodori e avocado

Non sono una grande amante delle insalate con troppi ingredienti. Anche in questo, come nella vita, sono della filosofia “pochi ma buoni”. Due o tre ingredienti di qualità, non di più, ma che si sposano bene, e conditi con un pizzico di fantasia. Questo è il segreto anche dell’insalata di pomodori e avocado, un matrimonio forse un po’ inusuale. Ma ti assicuro, riuscitissimo.

Continua la mia missione contro i contorni noiosi: eccoti la ricetta di un’insalata veloce, originale e buonissima! Inutile dire che il suo meglio questo piatto lo dà d’estate, quando sono di stagione i pomodori cuore di bue, belli sodi e succosi. Dritti dall’orto a volte non resisto, e li mangio a morsi, ancora caldi di sole.

Ricetta insalata di pomodori e avocado

Ingredienti

dosi per 4 persone

4 pomodori cuore di bue

2 avocado

2 cucchiai di aceto balsamico

1 cucchiaino di sale

5 cucchiai d’olio evo

2 cucchiai di semi misti (papavero, zucca, sesamo)

4 rametti di timo

Preparazione

Lava i pomodori e tagliali a fette sottili ma abbastanza larghe. Pulisci gli avocado, tagliandoli per il lungo, ruotando le due metà ed eliminando il nocciolo. Sbucciali e tagliali a fettine.

Prepara la vinaigrette aggiungendo come primo ingrediente il sale all’aceto balsamico, in modo che si sciolga. Aggiungi poi l’olio e mescola con una forchetta o una piccola frusta.

Condisci l’insalata poco prima di servirla, per evitare che il dressing cuocia i pomodori. Aggiungi anche i semi e le foglioline di timo.

Note

  • Io ho usato del “vero” aceto balsamico tradizionale di Modena, già molto denso e dolce. Se usi un aceto balsamico da supermercato, aggiungi anche 3 cucchiaini di miele in modo da contrastarne l’acidità.
  • L’avocado è al punto giusto quando la sua buccia è lucida, uniforme e senza ammaccature. Premendo leggermente con un dito deve cedere, né troppo né troppo poco.
  • Anche questa ricetta viene dal libro “Quello che piace a Irene”, adattata alle mie esigenze.

Ricetta insalata di pomodori e avocado
Ricetta insalata di pomodori e avocado

A Presto!

Firma Giulia

0
Share
Ricetta pesti estivi per i crostini

Insieme a quella per le melanzane, ultimamente ho la fissa per la frutta secca. Sarà stata la vacanza salentina, dove l’ho mangiata spesso come ingrediente di piatti buonissimi, ma quasi ogni volta che cucino alla fine non resisto e aggiungo delle mandorle a lamelle, un po’ di granella di pistacchi, delle noci tritate…

Poi c’è la mia passione per i pesti. Spalmare un crostino con un pesto profumato. Quale passatempo migliore, durante un barbecue all’aperto, tra una chiacchiera e un sorso di birra gelata, aspettando che la carne cuocia?

Ecco, quindi capirai bene che quando nel mio amato libro “Quello che piace a Irene” ho trovato questi pesti, mi sono brillati gli occhi. E brontolato lo stomaco. Sono facilissimi ma allo stesso tempo insoliti. Divertiti a far indovinare ai tuoi commensali gli ingredienti. Scommettiamo che non sarà così facile?

Ricetta pesti estivi per i crostini

Ingredienti

per il pesto di pecorino, mandorle e prezzemolo

100 grammi di mandorle pelate

50 grammi di prezzemolo

150 grammi di pecorino

olio evo q.b.

per il pesto di pomodorini secchi, noci e basilico

160 grammi di pomodori secchi

100 grammi di noci sgusciate

un mazzetto di basilico

olio evo q.b.

Preparazione

Nel mixer (o nel mortaio se hai più pazienza di me), mescola tutti gli ingredienti aggiungendo olio fino ad ottenere la consistenza cremosa di un pesto.

Non c’è bisogno di sale perché sia il pecorino che i pomodori secchi sono abbastanza salati.

Note

  • Servili in vasetti o ciotoline accompagnati da fettine di pane abbrustolito, crackers, crostini o qualsiasi supporto adatto allo spalmatura. Io ho usato delle mini friselline acquistate in Salento, buonissime!
  • Conserva il pesto avanzato in un vasetto di vetro coperto di olio.
  • Io ne avevo fatto tanto e l’ho congelato. Lasciato scongelare a temperatura ambiente torna come appena fatto!
  • Non li ho ancora provati con la pasta, ma sono certa siano buonissimi.

Ricetta pesti estivi per i crostiniRicetta pesti estivi per i crostini

A presto!

Firma Giulia

0
Share
Ricetta insalata radicchio mele e nocciole | Where Pretty Happens

In questo periodo ho voglia di cose fresche, appetitose ma leggere, sarà la primavera che arriva! Finalmente torno ad occuparmi del blog, dopo settimane dove l’energia bastava appena a trascinarmi fino alla fine della giornata, figuriamoci per cucinare piatti complicati. Eccomi quindi con un’altra idea per contorni originali e sfiziosi: un’insalata di radicchio, mele e nocciole.

Questa insalata l’ha provata mia mamma durante una vacanza in Tirolo, dove sono maestri nell’usare la frutta non solo nei dessert, non a caso è l’altoatesina una delle mie cucine preferite! È una ricetta talmente banale che chiamarla “ricetta” e pubblicarla in un blog di cucina mi pare un’esagerazione, alla fine si tratta solo di mescolare tre ingredienti. Però a volte sono proprio gli abbinamenti a rendere una ricetta vincente, più di procedimenti complicatissimi e laboriosi. Quindi se stai cercando un contorno fresco, particolare e velocissimo, penso che quest’idea ti piacerà!

Ricetta insalata radicchio mele e nocciole | Where Pretty Happens

Ingredienti

dosi per 2 persone

Mezzo radicchio rosso rotondo (per me di Chioggia)

Una mela (per me una Pink Lady)

Una manciata di nocciole

Olio

Limone

Sale e pepe

Preparazione

Lava il radicchio e taglialo a listarelle sottili. Sbuccia la mela e tagliala a cubetti. Trita grossolanamente le nocciole, sono più buone se alcune restano a pezzettoni, quindi ti consiglio di non usare un frullatore ma semplicemente un coltello.

Mescola il tutto e condisci a piacere con olio, succo di limone, sale e pepe.

Note

  • Per una versione ancora più light, puoi omettere l’olio.
  • Le mele più adatte sono quelle croccanti e succose, come le Pink Lady, le Fuji, le Gala.
  • L’insalata è più buona non mangiata immediatamente, ma dopo averla lasciata riposare un quarto d’ora.

Ricetta insalata radicchio mele e nocciole | Where Pretty Happens

Se vuoi altre idee per contorni originali, clicca qui.

A presto!

Firma Giulia

2
Share
Ricetta praline al cioccolato e mascarpone ai tre gusti | Where Pretty Happens
,

Questi dolcetti sono così buoni che nessuno crederà che tu li abbia fatti con soli due ingredienti, in dieci minuti e sporcando solo un pentolino! E se hai della granella di nocciole, pistacchi, cocco o del semplice cacao amaro in polvere puoi guarnirli per renderli ancora più gustosi.

Sono perfetti da accompagnare con il caffè a fine pasto, per una merenda sfiziosa e come regalo. Confezionali in una semplice scatola rivestita di carta da forno chiusa con un bel nastro. Sono perfetti anche per la calza della Befana di grandi e piccini!

Ecco la ricetta facilissima delle praline al cioccolato e mascarpone, io le ho fatte con la granella di pistacchio, di nocciola e al cacao. Questi bon bon non sono troppo dolci, si sciolgono in bocca, uno tira l’altro e in un batter d’occhio saranno finiti!

Praline al cioccolato e mascarpone

Ingredienti

dosi per circa 20 cioccolatini

200 g di cioccolato fondente

100 g di mascarpone

2 cucchiai di cacao amaro in polvere

2 cucchiai di granella di nocciole

2 cucchiai di granella di pistacchi

Preparazione

Trita grossolanamente il cioccolato fondente e scioglilo a bagnomaria. Quando sarà completamente sciolto, trasferiscilo in una ciotola e unisci il mascarpone. Mescola bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Copri con la pellicola e lascia risposare in frigorifero per almeno un’ora e mezza.

Quando l’impasto si sarà solidificato, prelevane un cucchiaino abbondante e con le mani forma una pallina. Prosegui con tutto l’impasto, otterrai circa 20 cioccolatini.

Prepara tre ciotoline con le guarnizioni scelte e ricopri le praline rotolandocele bene. Disponi le praline nei pirottini (servono quelli da circa 2/3 cm alla base) e conservale in frigorifero fino a 5 minuti prima di servirle.

Note

  • Si conservano in frigo fino a 4 giorni coperte da pellicola o chiuse in un contenitore.
  • Se non hai la granella, trita brevemente nel frullatore le nocciole. Puoi fare la stessa cosa anche con i pistacchi, attenta però che non siano salati.
  • Puoi guarnirle anche con farina di cocco, granella di mandorle o con quello che più ti piace.

Praline al cioccolato e mascarponePraline al cioccolato e mascarpone Praline al cioccolato e mascarpone

A presto!

Firma Giulia

 

1
Share